Crediamo nella formazione e nell’informazione

Eventi per gli associati: Marco Lombardi e i primi passi nel giornalismo

Lunedì 24 gennaio alle ore 21 si svolgerà il primo evento dedicato agli associati dello Sbuffo: l’ospite sarà il professor Marco Lombardi, tra le altre cose Direttore della scuola di giornalismo dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. In via eccezionale l’evento, il primo di questo programma, sarà aperto anche ai non associati, con l’invito ad associarsi per scoprire i prossimi numerosi eventi.

Come funziona il progetto?

Questo evento dà avvio al progetto di formazione permanente che Lo Sbuffo propone a partire da quest’anno. Oltre al programma di formazione “di base” che tutte le tesserate e i tesserati ricevono, ecco che ai servizi dell’associazione si aggiunge anche questa possibilità di entrare in contatto con esperti del settore del giornalismo, della comunicazione, della correzione bozze, del copywriting, per dare la possibilità di conoscere più a fondo questi mondi lavorativi e di avere in mano gli strumenti per orientare la propria formazione e la propria carriera verso simili lidi.

Ecco allora il programma: un incontro online al mese per scoprire un aspetto particolare di questo mondo, una competenza da sviluppare, una panoramica sull’arte e il lavoro del giornalista e di chi ha a che fare con la gestione delle informazioni, per carpirne i segreti, i trucchi del mestiere, i caratteri fondamentali.

Chi è l’ospite?

Marco Lombardi ha accettato il nostro invito a partecipare come primo ospite di questo progetto, portando la sua competenza e le sue esperienze al servizio del pubblico. È professore ordinario di Sociologia all’Università Cattolica del Sacro Cuore dove insegna: sociologia, teoria e tecniche della comunicazione mediale, cooperazione nelle aree di post conflict, sicurezza e contrasto al terrorismo. Oltre a ciò è direttore del centro di ricerca ITSTIME – Italian Team for Security, Terroristic Issues & Managing Emergencies, che si occupa dell’analisi e dello studio dei fenomeni di terrorismo e, come già anticipato, Direttore della scuola di giornalismo dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano.

Diversi sono i progetti che coordina anche al di fuori dell’Università sul tema della sicurezza e del terrorismo, collaborando anche con la Presidenza del Consiglio e il Ministero degli Affari esteri e della cooperazione internazionale. È altresì membro dei comitati scientifici di «JD – Journal for Deradicalization», «Journal of Mediterranean and Balkan Intelligence – JMBI» e «Sicurezza, Terrorismo e Società – STS».

Di cosa vogliamo parlare?

L’occasione di avere di fronte il Direttore di una scuola di giornalismo vuole essere colta al balzo parlando così di quali sono le strade da intraprendere se si è interessati alla carriera giornalistica, quali sono le competenze più importanti da sviluppare, e quindi se vi siano dei percorsi di studio più utili a raggiungere questo obiettivo.

Come funzionano poi le scuole di giornalismo? Questa sarà sicuramente una delle domande che riferiremo al professore, e chiederemo anche dei consigli su quelle che possono essere le opportunità che le e i giovani dovrebbero cogliere per tentare di rafforzare le predisposizioni e migliorare le competenze al fine di entrare in questo ambito lavorativo.

E poi? Poi si parlerà liberamente con il nostro ospite: la prossima domanda sarà la tua, per questo ti stiamo invitando con questa breve presentazione a partecipare all’evento, che svolgeremo online sulla piattaforma Zoom. Sarà necessario solo registrarsi al form che si trova in fondo a questo articolo entro il 23 gennaio per ricevere il link e collegarti la sera del 24 gennaio alle ore 21. Se sei invece già associato allo Sbuffo troverai il modo di ricevere il link per partecipare all’evento direttamente nel portale dei soci.

E per i prossimi eventi, associati!

Per non perdere i prossimi eventi dedicati al mondo del giornalismo e della comunicazione puoi associarti (e noi ti invitiamo a farlo). Se sei interessato trovi tutte le informazioni qui, potrai associarti e chiedere di partecipare anche alle attività del giornale, alle nostre aree progettuali, oppure semplicemente per sostenerci e ricevere contenuti personalizzati, possibilità di partecipare a eventi come questo e collaborare all’organizzazione di altri progetti. Ti aspettiamo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.